Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie sul pulsante "Info". Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie

Rimozione Tatuaggi


 

L'applicazione di tatuaggi è una pratica diffusa nella storia della civiltà umana. A causa della loro applicazione diffusa, vi è una tendenza in aumento per la rimozione di tatuaggi indesiderati. Per rimozione del tatuaggio si intende la rimozione completa dell'inchiostro multicolore depositato sotto la pelle.

 

Opzioni trattamento

 

Prima dell'avvento dei laser medicali, erano usate tecniche come criochirurgia, dermoabrasione o escissione. Inchiostri colorati più scuri o neri sono più sensibili al trattamento, anche se dispositivi che comprendono una vasta gamma di lunghezze d'onda possono rimuovere con successo una più ampia gamma di colori. Il trattamento di rimozione dei tatuaggi può essere effettuato ovunque sul corpo.

 

Come funziona?

 

Una corretta rimozione dei tatuaggi dipende dal principio della fototermolisi selettiva: la lunghezza d'onda appropriata viene applicata e l'inchiostro assorbe l'energia fornita dal laser, distruggendosi. Successivamente i sistemi di pulizia naturale dell'organismo rimuovono i pigmenti distrutti. Il tessuto circostante è in gran parte influenzato ma non del tutto risparmiato dal trattamento, quindi la rimozione dei tatuaggi crea di solito disagio per i pazienti. Numerose sessioni servono per ottenere buoni risultati.

 

Il Q-switched laser è il più comunemente usato per la rimozione dei tatuaggi. Con un raffreddamento della pelle adeguato massimizza il comfort del paziente e permette ai professionisti di fornire più energia in modo sicuro.  La regolazione dei parametri di trattamento consente agli utenti di personalizzare il trattamento in base al tipo di pelle e alla condizione del singolo paziente, per massimizzare i risultati e nonché di gestire la possibilità di effetti collaterali per i tessuti adiacenti. Il trattamento dei fototipi più scuri con modalità laser  può essere problematico a causa del potenziale aumento della combustione o iperpigmentazione post-infiammatoria (PIH) dei tessuti.

 

I nostri prodotti per la rimozione tatuaggi: 

spectra