So che sembra strano scrivere un blog di SPF (Efficacia Protettiva di un Prodotto Solare) mentre siamo nella stagione invernale, ma come estetista che lavora nel settore per metà della mia vita, penso che non ci sia momento migliore per parlarne! Man mano che la terra si allontana dal sole ei suoi raggi caldi si ritirano, è facile dimenticare che anche se non possiamo sentirlo, quei raggi UV stanno ancora invecchiando la nostra pelle ogni singolo giorno! Quindi come combattiamo questo assalto alla nostra carnagione mentre affrontiamo la nostra vita quotidiana? Uno dei modi migliori è l’uso quotidiano di SPF! Applicare una crema solare ad ampio spettro e adatta al viso ogni giorno, pioggia o sole, estate o inverno, è una delle cose più semplici ma efficaci che puoi fare per rallentare la progressione dei danni del sole sulla pelle. Ma il sole fa VERAMENTE così tanti danni, soprattutto nelle giornate nuvolose? La risposta è un clamoroso SI! Indipendentemente dal tempo, il danno cumulativo causato alla nostra pelle solo vivendo la nostra vita quotidiana è in realtà un contributo maggiore ai danni del sole rispetto al trascorrere del tempo in spiaggia durante le nostre vacanze estive! Naturalmente, questo non vuol dire che io sia favorevole a prendere il sole in quanto vi è una netta differenza tra la quantità di persone che invecchiano indotte dai raggi UV che sono state adoratrici del sole per tutta la vita rispetto a quelle che hanno ampiamente evitato di abbronzarsi la pelle. Ma nel complesso, se si somma il tempo che una persona media trascorre solo vivendo la propria vita, è molto più lungo delle occasioni in cui potrebbero essersi sedute intenzionalmente al sole per abbronzarsi.

Molti di noi sono cresciuti nell’era dell’abbronzatura di una buona salute (spesso definita “splendore sano”) e hanno causato la maggior parte dei nostri danni prima che sapessimo quanto fosse pericoloso – e adesso? È troppo tardi? No! Anche se non abbiamo la capacità di tornare indietro nel tempo e spalmare SPF su tutto il nostro io giovane, la buona notizia è che viviamo in un mondo di progressi tecnologici che ci consentono di invertire alcuni dei danni del sole che abbiamo già ricevuto. L’uso di laser come LaseMD Ultra di Lutronic, un laser al tulio del 1927 non ablativo, può risolvere i problemi che fanno sembrare la nostra pelle più vecchia, come le lesioni pigmentate e la consistenza irregolare, nonché le condizioni che rendono la pelle più vulnerabile allo sviluppo del cancro della pelle, come la cheratosi attinica. Per ulteriori informazioni sui vantaggi di LaseMD Ultra, visitare il nostro sito Web all’indirizzo: www.bioskin.it

Allora qual è la soluzione da adottare?

  • Indossa una crema solare ad ampio spettro ogni singolo giorno Evita il sole diretto quando possibile.
  • Proteggiti quando sei al sole indossando cappelli a tesa larga, occhiali da sole e naturalmente una crema solare con almeno SPF 30, da riapplicare almeno ogni 2 ore o dopo il nuoto.
  • Considera trattamenti estetici come LaseMD Ultra per affrontare / invertire alcuni dei segni dell’invecchiamento cutaneo dovuto ai danni del sole E se non vuoi credermi sulla parola, l’immagine qui sotto dice tutto!

By Susie Hamilton